News

Ortles, sospese le ricerche del disperso. Ecco dov'è scesa la valanga

SOLDA, Bolzano — Sono state sospese le ricerche dell’alpinista tedesco travolto da valanga lunedì scorso sulla Punta Beltovo di Fuori, nel massiccio dell’Ortles. Il distacco aveva travolto 4 persone: tre sono morte, mentre del quarto non si è trovata traccia.

Nella foto che pubblichiamo a fianco, potete vedere la testata della val di Solda con la Nord del Gran Zebrù a svettare sulla destra e il pendio della cima Beltovo di Fuori sulla sinistra, dove si vedono le tracce degli sci. La foto è stata scattata un attimo prima della valanga da un escursionista che stava effettuando una gita e che era ospite all’Hotel Sport Robert di Markus Reinstadler, che ci ha fatto avere le immagini.

A quanto pare gli scialpinisti stavano scendendo lungo la via normale. Queste foto sono al vaglio della Procura per l’accertamento di eventuali responsabilità.

Dopo giorni di ricerche vane, il soccorso alpino di Solda ha sospeso l’operazione di ricerca del disperso, anche perchè la neve in quota si è ghiacciata e pare sia diventato impossibile utilizzare le sonde per rintracciare il corpo.

L’uomo nel frattempo è stato identificato come un 30enne di Monaco di Baviera, che nel giorno di Pasquetta stava facendo scialpinismo con un gruppo di amici. Anche un’altra delle vittime della valanga era di nazionalità tedesca. La slavina è costata la vita anche ai trentini Marco Gius e Mauro Giovanazzi, quest’ultimo vicepresidente delle Guide alpine del Trentino.

 

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Leggi anche

Close
Back to top button
Close