Arrampicata

Salì il Nose con Westbay e Bridwell, incidente in parete per l’americano John Long

Billy Westbay, Jim Bridwell e John Long dopo la prima salita in giornata del Nose (Photo StoneMastersPress)
Billy Westbay, Jim Bridwell e John Long dopo la prima salita in giornata del Nose (Photo StoneMastersPress)

LOS ANGELES, Stati Uniti — Un incidente da principianti, un bulino fatto male che lo ha lasciato cadere giù. Così John Long, prolifico scrittore di libri di montagna ma soprattutto storico nome dell’arrampicata statunitense degli anni d’oro della Yosemite Valley, si è gravemente infortunato scalando su una palestra di Los Angeles. Dopo una prima operazione chirurgica, dovrebbe ora essere sottoposto a nuovi interventi: il web si mobilita per lui, per aiutarlo a trovare fondi e a sostenere le spese.

L’incidente in parete si è verificato il 29 novembre nella palestra di Rockreation di Los Angeles. In base a quanto riferisce il sito Rock and Ice, Long stesso avrebbe parlato di un errore da principiante: il nodo bulino si sarebbe sciolto facendolo cadere al suolo. Il climber scrittore, che avrebbe riportato una frattura esposta alla gamba e all’anca sinistra, è stato quindi operato d’urgenza all’ospedale locale. Ma dopo il primo intervento ne dovrebbero seguire ora degli altri, oltre che costose cure e cicli di riabilitazione. A quanto pare, un recupero da pagare caro e non interamente coperto dall’assicurazione, per il quale i fan del climber americano si stanno ora muovendo per trovare fondi: così è nato per l’appunto il “John Long Donations Fund”.

Quello di John Long è indubbiamente un notevole curriculum verticale: sua per esempio la prima salita in giornata della via del “Nose” su El Capitan, nel 1975, che realizzò insieme a Billy Westbay e Jim Bridwell; sua la libera di “Astroman” con Ron Kauk e John BacharK; sue diverse salite in free solo (cioè completamente slegato). Long ha fatto parte negli anni ’70 del mitico gruppo degli StoneMasters, insieme a John Bachar, Rick Accomazzo, Richard Harrison, Tobin Sorenson, Robs Muir, Gib Lewis, Jim Wilson, e Mike Graham. Con i suoi compagni ha viaggiato, sperimentato sport innovativi e talvolta estremi, salito alcune delle più belle pareti del Nord America.

Poi negli anni ’80 ha scoperto il kayak e l’esplorazione di grandi fiumi, cascate e vaste terre del nord. Negli stessi anni iniziava a lavorare per la televisione e nel 1988 pubblicava “Gorilla Monsoon”, il primo di una lunga lista di libri usciti a suo nome (in totale una quarantina).

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close