News

Due valanghe travolgono 14 persone in Svizzera: tre feriti

I soccorritori durante le operazioni di ricerca di eventuali altre persone sepolte sotto la neve della valanga caduta a Engelberg (Photo courtesy of Keystone)
I soccorritori durante le operazioni di ricerca di eventuali altre persone sepolte sotto la neve della valanga caduta a Engelberg (Photo courtesy of Keystone)

BAGNES, Suisse — Due valanghe si sono staccate domenica sulle montagne svizzere travolgendo in totale 14 persone che facevano fuoripista. Il primo episodio si è verificato nel Canton Vallese dove sono rimasti coinvolti 3 giovani, uno dei quali ricoverato in ospedale per ipotermia. Analoga la situazione nel Canton Obvaldo dove 11 sciatori sono finiti sotto la neve e due di loro sono rimasti lievemente feriti.

I tre sciatori, due giovani inglesi di 22 e 24 anni e una ragazza, si erano avventurati per praticare fuoripista nei pressi del comprensorio di Verbier. Secondo la polizia cantonale, attorno alle 10 il gruppetto si trovava a quota 2600 metri sul Col des Mines, quando si è staccata una valanga lunga 600 metri e con un fronte di 200.

La ragazza è stata solo sfiorata mentre i due inglesi sono rimasti sotto la neve, ma nessuno dei tre indossava il dispositivo per la ricerca in valanga. Questo ha reso più difficile il lavoro dei soccorsi che sono comunque riusciti ad estrarre vivi i due sciatori. Il 24enne soffriva di un leggero stato di ipotermia ed è stato elitrasportato all’ospedale di Sion per ulteriori controlli medici.

Circa un’ora dopo, un’episodio simile è accaduto sul massiccio del Titlis nella Svizzera centrale e ha visto coinvolti 11 sciatori che scendevano fuoripista. Secondo un porta voce della polizia cantonale si trattava di un primo gruppo composto da tre persone e un altro da sette persone con una guida. Tutti sono rimasti sepolti dalla valanga, lunga 800 metri e larga 300, che si è staccata lungo il versante di Engelberg.

Dieci persone sono riuscite ad uscire da sole dalla neve e hanno poi aiutato l’undicesima. I soccorritori giunti sul posto hanno prestato le prime cure a due feriti di origine svedese: un 36enne è stato curato sul posto, mentre per un 45enne si è reso necessario il trasporto in ospedale con un elicottero della Rega. Altri soccorritori sono rimasti impegnati nelle operazioni di ricerca per assicurarsi che nessun altro fosse rimasto sotto la neve.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close