News

Giulietta è ancora viva. Rinvenute in Lessinia tracce della lupa data per morta

Impronte di lupo nella neve (Photo courtesy of howlingduckranch.wordpress.com)
Impronte di lupo nella neve (Photo courtesy of howlingduckranch.wordpress.com)

ALA, Trento — Nitide impronte di lupo nella neve e reperti biologici degli esemplari sono stati ritrovati nella zona trentina dei Monti Lessini, a poca distanza dal confine col Veneto. Appartengono a una femmina del ceppo italico e a un maschio del ceppo balcanico, ovvero probabilmente alla coppia che frequentava la zona nella scorsa primavera. La lupa, che era stata battezzata Giulietta, era stata data per morta alcuni mesi fa.

Giulietta e Slave, questi i nomi dati alla coppia di lupi che si è formata nella primavera del 2012 nella zona meridionale del Trentino. Il maschio era stato chiamato così per la sua provenienza slovena. L’esemplare appartiene infatti al ceppo balcanico e il suo trasferimento in Italia era stato seguito grazie al radiocollare che indossa. La femmina appartiene invece al ceppo italico ed era arrivata nella zona sul finire del 2011.

Nella primavera aveva incontrato Slave e da allora si muovevano in coppia in Lessinia, tra Trentino e Veneto. Lo scorso agosto il ritrovamento di una carcassa di una femmina aveva fatto temere il peggio per Giulietta e per il suo compagno che sarebbe a quel punto rimasto solo. Con le prime nevicate però il personale del Servizio foreste e fauna della Provincia di Trento ha rinvenuto tracce biologiche di due lupi e le loro impronte sulla neve a Sega, frazione di Ala.

Secondo quanto riporta Il Trentino- Il Corriere delle Alpi dopo le prime analisi, è stato accertato che la femmina appartiene al ceppo italico confermando così che Giulietta è ancora viva. Per quando riguarda l’esemplare maschio non è stato possibile verificare il ceppo di appartenenza, ma gli esperti ritengono molto probabile che si tratti di Slave.

La coppia pare quindi ancora unita e si sta muovendo insieme nella zona dei Monti Lessini con discrezione. Non si sono infetti verificati incontri o avvistamenti, nè risultano denunce di danni a strutture, oggetti, animali o persone.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close