FotoNews

Aprica, inaugurata la palestra d’arrampicata ai Castéi

La palestra di Castei (Foto A. Stefanini)
La palestra di Castei (Foto A. Stefanini)

APRICA, Sondrio — E’ stata inaugurata sabato 13 ottobre la palestra d’arrampicata su roccia dei Castéi di Aprica, con una lezione di sport all’aperto per i ragazzi delle scuole dell’obbligo locali. Utilizzata da decenni dagli appassionati locali, la palestra dei Castéi è ora stata portata al suo massimo splendore, ossia pulita, chiodata e attrezzata con il concorso di alcuni sodalizi locali quali la Compagnia del Martello, il Soccorso Alpino, il CAI Aprica e la Proloco.

Una cinquantina di scolari, i loro insegnanti, e il dirigente scolastico comprensoriale Maurizio Gianola, sono stati protagonisti della giornata inaugurale della palestra, che comprende dieci vie di salita attrezzate su un’ampia placca inclinata, con difficoltà da 5a a 4a. Le vie sono in attesa di essere battezzate dagli studenti, che dopo averle provate potranno proporre il nome tramite un concorso.

Prima del simbolico taglio del nastro hanno parlato brevemente il parroco Don Augusto Azzalini, il sindaco di Aprica Carla Cioccarelli (ha ringraziato tutti quanti hanno collaborato all’iniziativa, parlando di ruolo vitale delle associazioni per il bene e lo sviluppo non solo turistico della località), il presidente del CAI Marco Negri e il dirigente scolastico Maurizio Gianola. Presente l’Amministrazione Comunale al completo, con il vicesindaco Bruno Corvi (poi preparatore insieme ad altri dei brasché), Francesco Cioccarelli (è salito per oltre metà di una delle vie in tenuta da ufficio), Carlo Ambrosini, Paolo Corvi.

“La palestra è stata allestita a titolo gratuito da soggetti volontari – recita la nota informativa scritta sul carello della bacheca posta a lato della strada nel punto di accesso -. Essa non è struttura a fini di lucro e ne risulta pertanto libero e gratuito l’utilizzo. Chi ne fa uso deve: a) avere la preparazione, la competenza e l’attrezzatura necessarie; b) non sottovalutare le insidie che la palestra naturale di roccia naturale può riservare e valutare sempre le condizioni di sicurezza; c) attenersi alle norme generali di sicurezza per l’arrampicata sportiva su roccia”.

 

Scarica il Regolamento Concorso – Dai un nome alla via

 

[nggallery id=601]

Tags

Articoli correlati

2 Commenti

    1. pienamente d’accordo; un’ iniziativa con contributo CAI e soccorso alpino in cui non si insegna da subito una norma elementare di sicurezza !!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close