News

Tre feriti durante il weekend sulle Alpi lombarde

L'intervento del Soccorso Alpino sul torrente Boggia (Photo courtesy of dardo rigamonti/Laprovinciadisondrio.it)
L’intervento del Soccorso Alpino sul torrente Boggia (Photo courtesy of dardo rigamonti/Laprovinciadisondrio.it)

SONDRIO — Tre feriti in altrettanti incidenti si sono verificati nel weekend appena trascorso sulle Alpi Lombarde. Nella giornata di sabato un un 75enne si è ferito durante un’escursione in Valtellina, mentre un uomo si è infortunato alla schiena mentre faceva canyoning il val Bodengo, una valle laterale della Val Chiavenna. Nella giornata di domenica grande apprensione per un fungaiolo disperso sulle montegne della media Valle Camonica, ritrovato lunedì mattina ferito, ma in buona salute.

Nel pomeriggio di sabato un 75enne stava facendo una passeggiata in Val Lunga, una delle valli laterali della Valtellina. Per cause ancora sconosciute, l’uomo è scivolato fino al greto del torrente Tartano, dove è stato ritrovato dalla figlia, preoccupata dal mancato rientro del padre. Soccorso Alpino di Morbegno, Vigili del Fuoco e Guarda di Finanza sono intervenuti sul posto per recuperare l’escursionista ferito e caricarlo sull’eliambulanza del 118. Secondo la stampa locale, l’uomo è stato quindi trasportato all’ospedale Morelli di Sondalo dove gli sarebbero state riscontrate diverse contusioni.

Sempre nel pomeriggio di sabato quattro persone stavano praticando torrentismo lungo il tratto del torrente Boggia che scorre sopra l’abitato di Gordona. Il torrente che scorre lungo la Val Bodengo, una valle laterale della Val Chiavenna, è molto noto per la pratica di questa disciplina che consiste nella discesa a piedi di gole, percorse da corsi d’acqua. Proprio durante la discesa un uomo del gruppo è caduto per circa 7 metri battendo violentemente la schiena. I tecnici del Soccorso Alpino della Stazione di Chiavenna lo hanno recuperato con un palo pescante e lo hanno trasportato all’ospedale di Chiavenna. Secondo quanto riportato dal comunicato stampa del Soccorso Alpino Lombardo, il ferito avrebbe riportato un grave trauma dorsale, ma non sarebbe in pericolo di vita.

Si è conclusa per il meglio infine, la ricerca di un fungaiolo disperso dal pomeriggio di domenica in località Degna, sopra l’abitato di Breno, il paese della media Valle Camonica in cui risiede. Il figlio del 55enne aveva dato l’allarme per il mancato rientro a pranzo del padre e sul posto sono intervenuti i tecnici della V Delegazione Bresciana del Cnsas con le unità cinofile supportati da a carabinieri e vigili del fuoco. Le ricerche sono proseguite fino al ritrovamento dell’uomo avvenuto ieri  mattina attorno alle 8. Sul comunicato stampa del Soccorso Alpino si legge che l’uomo era scivolato a circa 1200 metri di quota, in località Fontanoni nei pressi dei Piani d’Astrio: contuso e affetto da lieve ipotermia, il ferito è stato trasportato in ospedale con l’eliambulanza del 118, ma non sarebbe in pericolo di vita.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close