Libri

Alla scoperta dei Ghiacciai della Lombardia

Ghiacciaio dei forni
Ghiacciaio dei forni

I ghiacciai della Lombardia si trovano tra le province di Sondrio, Brescia e Bergamo e rappresentano da oltre un secolo un importante campo di sperimentazione e ricerca scientifica. Si contano 203 apparati glaciali, oltre a 209 forme glaciali minori, e tuttavia i principali ghiacciai della Regione sono solo 5: Adamello, Forni, Fellaria-Palù, Scerscen Superiore e Scerscen Inferiore, i quali coprono da soli oltre la metà dell’intera superficie gliacializzata della regione. Tra l’Adamello, il gruppo dell’Ortles-Cevedale – che ospita il più esteso ghiacciaio vallivo d’Italia – e il Bernina si trova l’80 per cento dell’area glacializzata lombarda. Per conoscerne le caratteristiche, stato attuale ed evoluzione ambientale, esce in libreria “I ghiacciai della Lombardia – Evoluzione e attualità”: un utile strumento conoscitivo pubblicato dall’editore Ulrico Hoepli e scritto dai glaciologi del Servizio glaciologico lombardo.

“Nel 1992 il Servizio Glaciologico Lombardo dava alle stampe, curato da Antonio Galluccio e Guido Catasta per i tipi Bolis, il volume Ghiacciai in Lombardia. Per più di una ragione quel titolo ha rappresentato una pietra fondamentale nella vicenda della divulgazione glaciologica nel nostro Paese. Sino a quel momento nessuna regione italiana aveva infatti goduto di un’attenzione tanto ampia e curata per la comunicazione dei caratteri e dello stato del proprio patrimonio glaciale. Il valore intrinseco dell’opera è progressivamente cresciuto negli anni, parallelamente allo sviluppo nella nostra società di un sempre maggiore interesse per i bene ambientali e in corrispondenza di un andamento climatico che ha profondamente intaccato il glacialismo alpino. Queste considerazione sono alla base del presente volume e ne costituiscono, per così dire, la matrice di necessità”.

Con queste parole presenta il volume Luca Bonardi, autore del libro insieme a Enrico Rovelli, Riccardo Scotti, Andrea Toffaletti, Massimo Urso e Fabio Villa del Servizio glaciologico lombardo. Il libro si pone da un lato come aggiornamento della precedente pubblicazione, dall’altro come un suo superamento, nell’ottica anche delle nuove ricerche e dei nuovi metodi di indagine scientifica.

La prima parte de “I ghiacciai della Lombardia” è dedicata a saggi di approfondimento sui fattori che controllano l’estensione e la distribuzione del glacialismo lombardo. Le pratiche del turismo, l’educazione all’ambiente, ovvero l’atteggiamento attuale nei confronti di questi delicati ecosistemi. Poi gli autori tornano indietro in un excursus sulla storia dei ghiacciai, dalle glaciazioni al recente ritiro e alle prospettive future. Un capitolo intero è dedicato ai bilanci di massa, alle metodologie di studio con una particolare analisi degli anni 2007-2011. Quindi si passa alla meteo-climatologia e infine allo stato attuale della ricerca glaciologica e alle prospettive future.

La seconda parte invece è un vero e proprio atlante dei ghiacciai lombardi: un catasto completo che propone per ciascun settore glacializzato e per ciascuno dei 203 apparati che costellano il territorio montano della Lombardia, le informazioni e i dati numerici più utili per comprenderne la recente evoluzione e le attuali caratteristiche. I testi sono accompagnati da cartografie e immagini illustrative.

“Il Servizio Glaciologico Lombardo – si legge nell’introduzione al volume a firma di Maurizio Lojacono, presidente del SGL -, associazione di volontari riconosciuta dal Club Alpino Italiano, nasce nel 1992 dall’esigenza di coordinare il lavoro svolto da un gruppo di operatori glaciologici attivi già da tempo nella regione. Nei due decenni trascorsi hanno prestato la propria collaborazione oltre trecento operatori che hanno contribuito alla creazione di un vasto archivio fotografico; unito a un cospicuo patrimonio di  immagini storiche, esso abbraccia oltre un secolo di dinamiche glaciali, consentendo una valutazione oggettiva di grande impatto e importanza. La ricerca in ambito glaciologico svolta dall’associazione, muovendosi di pari passo con l’evoluzione tecnologica, si avvale delle più moderne tecniche di indagine, applicate in particolar modo ai bilanci di massa. Il ricorso a metodologie tradizionali (misure frontali e osservazioni fotografiche) permette invece la continuità delle serie storiche. Il Servizio Glaciologico Lombardo, a 20 anni di distanza dalla precedente pubblicazione, ha deciso di riassumere la recente evoluzione del glacialismo lombardo”.

 

I ghiacciai della Lombardia - Evoluzione e attualità
I ghiacciai della Lombardia – Evoluzione e attualità

Titolo: I ghiacciai della Lombardia – Evoluzione e attualità
Autore: Luca Bonardi, Enrico Rovelli, Riccardo Scotti, Andrea Toffaletti, Massimo Urso, Fabio Villa – Servizio glaciologico lombardo
Casa editrice: Ulrico Hoepli
Pp. 328
Prezzo 39 €

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close