News

Alto Garda, base jumper precipita dal Becco dell’Aquila

BASE jumper al Monte Brento (Photo courtesy of www.valledeilaghi.it)
BASE jumper al Monte Brento (Photo courtesy of www.valledeilaghi.it)

DRO, Trento — Un base jumper è precipitato l’altro ieri dal Becco dell’Aquila, sulle montagne di Dro nell’Alto Garda. Il giovane, di cui non si conoscono nè età nè nazionalità, avrebbe sbagliato la manovra di atterraggio schiantandosi contro la parete rocciosa. Dopo un difficile recupero è stato ricoverato in ospedale e le sue condizioni sarebbero gravi.

Il base jumping è uno sport estremo che consiste nel lanciarsi nel vuoto da varie superfici, riassunte dall’acronimo inglese “BASE”: Buildings (edifici), Antennas (torri, ripetitori, antenne), Span (ponti), Earth (altezze naturali quali scogliere. picchi, montagne).

Uno dei luoghi italiani più noti per questa disciplina è il Monte Brento, cima di 1545 metri nella valle del Sarca. Gli sportivi si lanciano spesso dal Becco dell’Aquila che si trova sul versante Nord-Est a circa 2500 metri di altezza. Proprio da qui si è lanciato martedì mattina attorno alle 7 il base jumper vittima dell’incidente.

Secondo le fonti locali il giovane avrebbe sbagliato la manovra d’atterraggio schiantandosi sulle pareti rocciose e a strapiombo della zona. La conformazione del territorio ha reso difficoltose sia le operazioni di individuazione che quelle di recupero del ferito.

L’elicottero non si è potuto avvicinare molto, ma è comqunque riuscito nel recupero con il verricello. Una volta issato a bordo, il base jumper è stato trasportato all’ospedale Santa Chiara di Trento dov’è tuttora ricoverato con gravi lesioni.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close