Film

Bollywood sbarca in Valle d’Aosta, la troupe ora a La Thuille

Una scena del film girata a La Thuile (Photo courtesy of www.aostasera.it)
Una scena del film girata a La Thuile (Photo courtesy of www.aostasera.it)

LA THUILE, Aosta — Alle produzioni di “Bollywood” sembra piacere particolarmente la Valle d’Aosta. Dopo l’arrivo di una troupe indiana lo scorso maggio per girare il remake di un film del 1973, ora un’altra produzione si trova ai piedi del Bianco per girare alcune scene di uno dei sequel più attesi del cinema indiano: “Paglu 2”. La troupe si dividerà tra gli scorci di La Thuile e alcuni storici edifici storici nella zona di Aosta.

Lo scorso maggio, ben 45 persone di una produzione del Andhra Pradesch erano sbarcate in valle d’Aosta per girare alcune scene del remake di “Devudu Chesina Manushulu”, un romantic movie del 1973 con numeri di canto e ballo ambientati tra i beni culturali e le bellezze paesaggistiche della regione.

Ora è la volta di un sequel. Si tratta di “Paglu 2”, il seguito di una delle più grandi realizzazioni degli ultimi 30 anni di Bollywood. Paglu, prodotto dalla Surinder Films, è un film bengalese del 2011 che significa “Follia” e racconta l’intricata storia d’amore tra due giovani studenti Dev (Paglu) e Koel (Rimi).

Come spesso accade nei film indiani, ospiterà diversi spezzoni musicali ballati. Proprio i video di due delle canzoni presenti film saranno girati in Valle d’Aosta: la produzione bengalese allestirà i set presso due edifici storici della Valle: il teatro romano ad Aosta e il castello di Sarre nella cittadina omonima.

Un altro set è stato allestito nella frazione Buic di La Thuile. La location è un tipico scorcio valdostano, con case di pietra e legno, dominato dal Colle del Piccolo San Bernardo che faranno da sfondo al seguito della nota storia d’amore indiana.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close