AlpinismoAlta quota

Cho Oyu, 19enne tenta la cima ma crolla in quota

Arjun Vajpai (Photo courtesy explorersweb.com)
Arjun Vajpai (Photo courtesy explorersweb.com)

LHASA, Tibet — Voleva salire Cho Oyu e Shisha Pangma, i due ottomila che sorgono in terra tibetana, nel giro di un solo mese. Ma durante il primo tentativo di vetta sul Cho Oyu, il giovane alpinista indiano Arjun Vajpai è crollato a 7000 metri per male acuto di montagna ed è stato portato a valle dagli Sherpa.

Vajpai ha da poco compiuto 19 anni, ma non è nuovo all’alta quota. E’ stato il più giovane indiano ad aver salito Everest, Lhotse e Manaslu: ora voleva conquistare il primato anche su Cho Oyu e Shisha Pangma. Purtroppo, la sua avventura è finita quasi prima di iniziare.

Durante il tentativo di cima al Cho Oyu lanciato nei giorni scorsi, il giovane si è sentito male. E’ stato colpito da male acuto di montagna all’altezza di campo 2, circa 7.200 metri di quota, ed ha dovuto essere soccorso e portato a valle dai due sherpa con i quali saliva.

A campo base avanzato è stato visitato da un medico, che ha ordinato la necessità di ulteriori accertamenti. Il ragazzo è stato così trasferito all’ospedale di Kathmandu. Nel frattempo, il meteo sulla montagna è peggiorato, e la madre dell’alpinista, Priya Vajpai che si occupa della sua comunicazione, ha annunciato la fine della spedizione.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close