News

Torino sosterrà gli sciatori paralimpici

immagine

TORINO — Il presidente della Provincia di Torino, Antonio Saitta, ha riconfermato il sostegno al movimento sportivo paralimpico, che si concretizzerà in un contributo pluriennale all’associazione per la diffusione dello sci tra i disabili "Freewhite sport disabled onlus". Il tema è stato trattato ieri in occasione dell’appuntamento "Replay" a Casa Olimpia, a Sestriere.

Casa Olimpia, già simbolo delle Olimpiadi, è divenuta ormai da tempo anche la casa della cultura delle montagne olimpiche.
 
Ieri, la campionessa di sci alpino Daila Dameno, vincitrice di due medaglie nelle gare
paralimpiche dello scorso anno, e il compagno di squadra Emanuele Pagnini, hanno fatto il punto sulla notorietà che il movimento sportivo per i disabili ha saputo conquistare in Italia e sulla necessità di evitare che gli sportivi un pò meno fortunati vengano dimenticati.
 
In occasione di questo incontro, il presidente Saitta ha riconfermato il sostegno al movimento "Freewhite sport disabled onlus", un’associazione che ha sede a Sestriere, le cui attività sono in parte autofinanziate e in parte sostenute da enti pubblici o privati e aziende.
 
E’ un’organizzazione che promuove la pratica sportiva come strumento di integrazione delle persone diversamente abili, attraverso l’insegnamento gratuito dello sci a non udenti, non vedenti, disabili fisici, intellettivi e relazionali. 
 
Per il 2007 il contributo della Provincia all’associazione sarà di 10mila euro, finalizzato al progetto "Da Torino 2006 a Vancouver 2010", che intende accompagnare un gruppo di cinque sciatori disabili piemontesi verso il prossimo appuntamento paralimpico.
 
Il costo dell’intero progetto si aggira attorno ai 200mila euro e comprende tutte le attività che gli atleti dovranno svolgere: allenamenti estivi su ghiacciaio, allenamenti invernali e attività agonistica in Coppa Europa.
 
Greta Consoli

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close