• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Ricerca

Energia solare, funziona meglio in Himalaya e sulle Ande

Presto sull'Himalaya i pannelli solari? (Photo courtesy of http://www.rougeathens.com)
Presto sull'Himalaya i pannelli solari? (Photo courtesy of http://www.rougeathens.com)

CAMBRIDGE, Stati Uniti — Finora si pensava che i luoghi migliori per utilizzare i pannelli solari fossero quelli più caldi del pianeta. oggi però una ricerca del Mit arriva a  smentire questa tesi. Secondo alcuni scienziati americani infatti, i dispositivi fotovoltaici sarebbero più efficienti e produrrebbero più energia in cima alle alte montagne, quindi in Himalya o sulle Ande.

Un ricercatore nipponico al Massachusetts Institute of Technology (Mit) di Cambridge in collaborazione con i colleghi giapponesi ha redatto la mappa dell’irradizione solare di tutta la superficie terrestre.

Dallo studio è emerso che l’irradazione è massima sulle vette di Himalaya e Ande e che a quell’altitudine c’è una minor dispersione di luce nell’atmosfera. Se le ricerche venissero confermate, si tratterebbe di una svolta, non solo nell’uso dei pannelli solari e degli impianti fotovoltaici, ma anche probabilmente nelle economie di questi Paesi.

Secondo gli scienziati infatti, con temperature più calde  diminuirebbe l’efficienza dei dispositivi in quanto i pannelli se si strovano a temperature elevate disperdono l’energia accumulata in calore: ad esempio a 40 gradi un pannello disperde il 13 per cento dell’energia.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.