News

Alpi, minuscoli diamanti ritrovati nelle rocce

Diamante nella roccia (Photo courtesy of www.mnh.si.edu/rc/)
Diamante nella roccia (Photo courtesy of www.mnh.si.edu/rc/)

SIENA — Piccoli diamanti incastonati nelle Alpi. Lo ha scoperto una nuova ricerca sul ciclo del carbonio, condotta dell’Università di Siena in collaborazione con quelle di Torino e di Albuquerque. Gli studi hanno individuato le pietre preziose delle dimensioni di un centesimo di millimetro nelle rocce delle  montagne dell’Arco alpino.

Nelle rocce delle Alpi ci sono piccolissimi diamanti, di dimensioni inferiori al centesimo di millimetro. La scoperta è stata pubblicata sull’ultimo numero della rivista scientifica internazionale ”Nature Geoscience” ed è stata fatta dalla ricercatrice Maria Luce Frezzotti dell’Università di Siena, in collaborazione con ricercatori delle Università di Torino e di Albuquerque (Stati Uniti).

Gli studiosi hanno svolto la ricerca su un campione di rocce proveniente dalla zona del Lago di Cignana, in Valle D’Aosta. Un’analisi approfondita dei fluidi di origine profonda (più di 100 chilometri sotto la superficie terrestre) ha rilevato per prima volta la presenza di diamanti di dimensioni micrometriche (circa 0.01 millimetri) nelle rocce Alpine.

Poichè queste pietre preziose sono costituite interamente di carbonio, la loro presenza aiuterà gli scienziati a rivalutare il ciclo dell’elemento chimico dalla sua formazione al di sotto della crosta terrestre alla sua emissione nell’atmosfera. Il meccanismo di trasporto del carbonio appena scoperto aiuterà quindi ad avere una stima più precisa di tutte le emissioni di CO2 e a prevederne con più accuratezza gli effetti.

Tags

Articoli correlati

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close