Arrampicata

Grotta del ferro: libere dall'8a all'8c+ per Simone Pedeferri

Pedeferri sulle linee della Grotta del Ferro (Photo Ricky Felderer courtesy www.ragnilecco.com)
Pedeferri sulle linee della Grotta del Ferro (Photo Ricky Felderer courtesy www.ragnilecco.com)

VALMASINO, Sondrio — Green Day”, 8c+. “Porno Valley”, 8c. E infine “OldMan! Jump!”, 8b. Questa l’eccezionale sequenza di tiri liberati, questo mese di luglio, dal Ragno di Lecco Simone Pedeferri nella Grotta del Ferro, un’affascinante soffitto di granito situato di fronte alla parete Est del Cavalcorto, in una valle laterale alla Val di Mello.

La Grotta, formata da un soffitto di quasi 40 metri, si trova nei dintorni della seconda cascata del Ferro e fu notata la prima volta qualche anno fa da Domenico Soldarini. In breve tempo è diventata un banco di prova dal fascino irresistibile per alpinisti della zona, in primis Pedeferri.

“Green Day” è il tiro più impegnativo della Grotta: conta ben 70 movimenti e presenta sezioni molto difficili che Pedeferri è riuscito a concatenare dopo una quindicina di tentativi diluiti in tre anni. Il grado proposto è attorno all’8c+, in attesa dell’eventuale conferma di altri climber che vorranno cimentarsi sulla linea.

 

 

Info e fotografie: www.ragnilecco.com

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close