Cronaca

Caso Zurbriggen? Una schiocchezza

immagine

BOLZANO — Minimizza. Minimizza il procuratore di Bolzano Tarfusser. E così ha liquidato l’incresciosa vicenda dei giorni scorsi che ha visto la denuncia per atti osceni in luogo pubblico dello sciatore svizzero Silvan Zurbriggen, come "una sciocchezza".

La denuncia dei carabinieri era scattata dopo il gigante della Val Badia. Quando lo sciatore svizzero era stato sorpreso nella zona di Corvara in una palese manifestazione di autoerotismo.
 
Una donna aveva avvertito le forze dell’ordine che c’era una persona che si stava masturbando. I carabinieri erano subito arrivati portando Zurbriggen in caserma. L’atleta prima ha detto che si era trattato di "un raptus", poi ha spiegato che stava facendo pipì… 
 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close