News

Il tanga con l’aquila divide l’Alto Adige

immagine

BOLZANO — L’indumento, un po’ kitch per la verità, stava spopolando su internet. E sarebbe diventato un fenomeno di mercato se il presidente della Provincia autonoma di Bolzano non ne avesse ordinato il ritiro dal commercio. Sì, perchè non si trattava di un indumento qualunque. Ma di un tanga che portava stampato, in tutta la sua pienezza, un’aquila del sud Tirolo. 

Tuoni e fulmini. Il presidente Louis Durnwalder (nella foto) ha intimato il ritiro del sacrilego slip. Che oltre al rapace suddetto recava la scritta in caratteri gotici "Sudtirol resta tedesco".
 
Certo un posto migliore per la povera aquila lo potevano trovare. Ma attenzione, ciliegina sulla torta. Durnwalder si è rivolto direttamente ai promotori, precisando che l’aquila sudtirolese è un simbolo registrato con decreto della Provincia, il cui utilizzo va espressamente autorizzato. 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close