News

Bergamo, caserma degli alpini addio

immagine

ROMA — Tramonta definitivamente l’ipotesi di una caserma del ritorno di una caserma degli alpini a Bergamo. La maggioranza parlamentare ha infatti bocciato l’ordine del giorno presentato dai deputati bergamaschi di Forza Italia, Gregorio Fontana e Giorgio Jannone che voleva riportare un insediamento del corpo nella città orobica.  

Amaro il commento dei due parlamentari azzurri: "Il governo aveva risposto recentemente che la possibilità di realizzare il sogno stava per diventare realtà, grazie al progetto che tutti i deputati orobici della scorsa legislatura avevano sollecitato ed ottenuto dal governo Berlusconi, solo se gli Enti locali si fossero assunti l’onere di accollarsi la totalità dei costi per la realizzazione delle infrastrutture logistiche».
 
«Un fatto nuovo – hanno detto i deputati di Forza Italia a L’Eco di Bergamo – che modificava gli accordi precedenti che prevedevano un percorso in cui tutti (Stato, Regione, Province, Comuni, e non ultima anche l’Associazione nazionale Alpini) dovevano fare la loro parte. Questa novità d’altronde rendeva di fatto impossibile il ritorno delle penne nere a Bergamo e a Brescia».
 
Insomma, il governo di centrosinistra della caserma proprio non ne voleva sapere. E così la maggioranza parlamentare che ha respinto l’ordine del giorno che chiedeva, nell’ambito della riorganizzazione delle struttire militari in atto, il trasferimento di una brigata alpina in terra orobica.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close