News

Wwf: Slovenia, troppi orsi uccisi

immagine

GLAND, Svizzera — Il 30% degli orsi sloveni rischia la vita ogni anno. Il Wwf International ha lanciato una protesta contro le quote di abbattimento stabilite dal paese balcano, definendole insostenibili per la conservazione della specie.

Secondo le statistiche più recenti, la popolazione di orsi in Slovenia si attesta intorno ai 400-500 capi. Peccato che per la stagione 2006/2007 ne sia stato autorizzato l’abbattimento di 100 esemplari.
 
Questa norma, secondo il Wwf  metterebbe già in crisi di per sè la sopravvivenza della specie nella regione, dato che – per caratteristiche genetiche – l’orso ha un tasso di riproduzione molto basso e una vita molto lunga.
 
Se si aggiunge che diversi esemplari d’orso perdono la vita ogni anno in incidenti stradali (nel 2006 sono stati 40), il conto è presto fatto. E risulta evidente il motivo della protesta del Wwf.
 
L’organizzazione ambientalista ha chiesto al governo sloveno di verificare il numero preciso di orsi in circolazione sul territorio e di ridefinire la quota consentita per l’abbattimento, tenendo conto anche delle morti causate in incidenti stradali. Non è finita qui. Il Wwf chiede anche che Croazia e Slovenia elaborino un’azione comune per la protezione dell’orso e la adottino a livello nazionale.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close