News

Val d’Aosta: turismo stazionario

immagine

AOSTA — Senza infamia e senza lode. Il turismo del mese di settembre in Val d’Aosta è stazionario sui livelli dell’anno precedente. E’ quanto emerge dai dati resi noti dall’Aiat di Aosta.

Secondo le rilvevazioni dell’ente turistico le presenze sono aumentate dell’1,21 per cento rispetto all’anno precedente. Mentre gli arrivi tipici del turismo mordi e fuggi sono diminuiti del 4,53 per cento.
 
La permanenza media passa da 2,1 a 2,4 giorni per persona. In attesa della stagione invernale, l’estate resta per ora il periodo di maggior afflusso turistico nel comprensorio di Aosta e della Plaine. Durante il periodo giugno-agosto è stata registrata una crescita del 10,25 per cento di presenze e del 4,48 per cento negli arrivi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close