News

Spuntano cento sculture “umane” sulle Alpi austriache

Le figure dello scultore inglese
Le figure dello scultore inglese

INNSBRUCK, Austria — Viste così sono abbastanza inquietanti. Figure umane che si stagliano sulle creste delle montagne, immobili come la pietra che le sorregge. Ebbene, si tratta di 100 sculture che l’artista inglese Anthony Gormley ha disposto lungo 150 le Alpi austriache.

Il progetto artistico, realizzato in collaborazione con il Kunsthaus Bregenz si chiama “Horizon Field”. E’ tutto concentrato sulle montagne del Voralberg ed è la prima opera del suo genere realizzata in un paesaggio di montagna.

Horizon Field, dicevamo, consiste in 100 figure umane di metallo a grandezza naturale, collocate su una superficie di 150 chilometri quadrati nei paesaggi del Bregenzerwald e dell’Arlberg.

Le sculture formano una linea orizzontale che transita a 2039 metri di altitudine. L’opera non fornisce all’osservatore chiavi di lettura precise, ma lo spazio mentale per interpretarla individualmente. Le figure, per la loro forma e collocazione raffigurano il complesso rapporto tra l’uomo e la montagna.

Alcune sculture saranno raggiungibili da sentieri, altre saranno visibili solo da lontano. Horizon Field sarà volutamente esposto alle forze della natura e al cambio delle stagioni. Per questo potrà essere percepito negli anni in modo sempre nuovo.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close