Trail running

Neve, tracciato modificato per l'Orobie Skyraid

Orobie Skyraid
La neve sul tracciato tradizionale dell'Orobie Skyraid
(Photo Orobie Skyraid)

BERGAMO — Troppa neve sul percorso tradizionale e così l’Orobie Skyraid cambia giro, almeno per un tratto. La gara si terrà sulle montagne bergamasche il 4 luglio prossimo e sarà di livello mondiale dal momento che ospiterà il Campionato Isf a squadre e assegnerà quindi anche il titolo iridato di specialità.

La corsa prevede una staffetta a squadre composte da tre atleti. Al primo frazionista toccherà il tratto “SkyMarathon” di 42 chilometri con partenza da Valcanale e arrivo al Rifugio Coca. Il secondo staffettista effettuerà la “SkyRace” che parte dal Coca e si chiude al Rifugio Albani, dopo 30 chilometri. Al terzo frazionista il tratto più tecnico: lo skyclimbing del sentiero attrezzato che dal Passo della Porta arriva al Passo della Presolana. Per un totale inomma di 84 durissimi chilometri e 5.000 metri di dislivello lungo il Sentiero delle Orobie, attraverso i sette rifugi dello storico tracciato alpino, gestito dal CAI di Bergamo che è co-organizzatore della manifestazione.

L’edizione di quest’anno, causa di forze maggiori, subità una variazione di percorso a cui stanno lavora assiduamente in queste ore gli organizzatori dell’Orobie Skyraid. “La neve caduta dieci giorni fa ha complicato un po’ le cose – ha dichiarato Paolo Valoti, presidente del CAI Bergamo –, in particolare nel tratto tra il rifugio Brunone e il rifugio Coca. Qui la superficie del manto nevoso cede ad ogni passo a causa delle alte temperatura di questi giorni, e abbiamo identificato una soluzione alternativa”.

Il piano B interessa la prima frazione di gara, la SkyMarathon, e prevede il passaggio lungo il sentiero n.330, una variante più a valle del tracciato e che è sgombra da neve e che non comporta una sostanziale variazione alla lunghezza del percorso. “Con questa soluzione – ha continuato Valoti – eviteremo il passaggio al Simal, la cima Coppi del tracciato a 2.714 metri di quota, ma il fascino e la durezza della gara resteranno invariate”.

Oltre alla competizione vera e propria quest’anno, il Cai di Bergamo ha organizzato un evento collaterale, la Family Run al Passo della Presolana: una corsa per famiglie, adulti e bambini.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close