News

Valle d’Aosta, sanzioni rimborsate ai produttori di latte

immagine

AOSTA — Gli oltre 13mila euro di sanzione versati dai produttori valdostani per aver sforato le "quote latte", verranno restituiti grazie alla compensazione nazionale. Lo ha reso noto Gerardo Beneyton, presidente del Coopagrival.

La Valle d’Aosta, a differenza di altre zone, a livello complessivo ha ancora dei margini di crescita per la produzione di latte. Infatti, a una disponibilità di una quota di 480mila quintali, ne sono stati prodotti circa 340mila.
 
Anche per quanto riguarda le quote latte per la vendita diretta, c’è ancora spazio di crescita. Sono stati prodotti circa 126mila quintali, mentre alle 397 aziende ne sono stati assegnati 160mila.
 
"Questa è un ulteriore dimostrazione di quanto sia importante l’apporto della montagna all’agricoltura di pianura – ha affermato Beneyton. La gran parte dei produttori valdostani lavorano dentro le regole e questo li mette al riparo dalla minaccia della sospensione degli aiuti comunitari, annunciata dal Ministro Paolo De castro, nei confronti degli imprenditori che non sono in regola con le quote assegnate". 
 
Greta Consoli

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close