Film

Vivere con gli orsi

immagine generica

Una vita con i grizzly. Sono tra i predatori più pericolosi al mondo, eppure vivere con loro, crescerli, prendersene cura, senza sottrarli al loro habitat naturale è possibile. E’ quello che ha fatto Charlie Russel, un uomo che ha dedicato gli ultimi 10 anni agli orsi delle terre del nord. “The edge of eden: living with Grizzlies” è il racconto di questa storia.

Charlie Russel è un ambientalista canadese e crede profondamente che i grizzly siano animali incompresi. Incompresi prima di tutto dagli uomini, che mossi dalla paura ne stanno provocando l’estinzione. Così 10 anni fa decide di trasferirsi in Russia, nella regione selvaggia a sud della penisola di Kamchatka, e di dedicare la sua vita ai cuccioli di orsi bruni rimasti orfani dei genitori.

Russel diventa la loro madre. Lotta per tenerli in vita ed insegnare loro tutto ciò che serve per sopravvivere allo stato brado, cioè di natura.

Il film mostra uno di questi episodi. Russel che salva due cuccioli portandoli via da uno zoo dove avrebbero trovato morte certa e li porta nella sua capanna sperduta in una riserva lontana. Durante una sola stagione insegna loro quali piante mangiare, come pescare, e come salvarsi dagli orsi maschi, predatori e per loro pericolo mortale, da cui lui stesso deve difenderli in alcune occasioni.

Un film incredibile per tanti versi “The edge of eden: living with Grizzlies”, sia per la storia che per le immagini. La regia è dei coniugi Turner, Jeff e Sue, due canadesi che da 20 anni girano documentari sugli animali e sulla natura. Il film è del 2006 ed è lungo 89 minuti.

Valentina d’Angella

Foto courtesy of Maureen Ennsvwww.kansasfilm.com

[nggallery id=143]

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close