News

Salute per via telematica

immagine

FIRENZE — Muovere le informazioni al posto del paziente. E’ questa la filosofia alla base della tele-medicina, ovvero la cura a distanza attraverso sistemi di comunicazione di tipo telematico. Sono le comunità montane della Toscana, le prime in Italia ad avere una via telematica alla salute.

Saranno necessari un milione e centomila euro, di cui ottocentomila saranno a carico della Regione mentre il resto sarà diviso fra le aree della montagna dove è in fase di sperimentazione la Società della Salute. Sono questi i numeri di un progetto delle Comunità montane delle Colline Metallifere, del Mugello, della Lunigiana, del Casentino dell’Amiata grossetana e dell’Alta Val di Cecina.

 

Il progetto servirà ad avere in montagna servizi davvero adeguati. “In queste aree – ricorda Stefano Tagliaferro, presidente della Comunità montana del Mugello – è più difficile qualsiasi servizio, per questo il nostro progetto va davvero nella direzione di servire i cittadini della montagna”.

 

Elisa Lonini

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close