Itinerari

La “Strada dell’Acqua”

immagine generica

Torrenti, cascate, ghiacciai. L’acqua è il nostro bene più prezioso, e allora perchè non osservarne tutte le sue sfaccettature mentre passeggiate tra le splendide montagne della Val Viola? Eccovi allora la "Strada dell’Acqua", un nuovo e fantastico itinerario naturalistico che invita al contatto con la nautura e le sue risorse per conoscerle, apprezzarle e rispettarle.

L’itinerario che proponiamo oggi è un mix perfetto per coniugare una passeggiata in alta montagna, in Val Viola Bormina, e la possibilità di apprendere il rispetto per l’ambiente. La "Strada dell’Acqua"  segue il cammino tracciato dall’acqua, e permette di scoprire un mondo di rocce, cunicoli e gole scavate dall’acqua nel corso dei secoli e che si celano tra i boschi e i pascoli.

L’iniziativa è stata fortemente voluta dell’azienda Levissima in collaborazione con l’Università degli Studi di Milano, cheinsieme si stanno impegnando nella difesa del territorio montano, dell’acqua e nell’educare l’opinione pubblica contro gli sprechi di questo bene.

L’acqua è proprio uno degli elementi chiave della Valtellina. In questa zona ci sono moltissime sorgenti, numerosi torrenti, laghi alpini e la fonte Levissima.

Il percorso parte dal paese di Arnoga, in Alta Valtellina e da lì seguendo gli "omini di pietra" presenti su tutto il sentiero, seguite la strada che dal ghiacciaio al torrente, vi guiderà fino alla scoperta del Ghiacciaio Dosdè Orientale in Val Viola.

La valle, che si estende per oltre 60 chilometri quadrati è un’area di bellezza naturalistica e paesaggistica senza eguali. A quota 1.800 metri entrerete in un bosco di larici e attraverserete anche il torrente Viola. A questo punto proseguendo su un tratto vallivo semipianeggiante raggiungerete le vette glacializzate.

Il percorso, infatti, permetterà agli appassionati di montagna e di natura di addentrarsi in un paesaggio rimodellato nei secoli dall’acqua nei suoi vari stati fisici.

Durante tutto il tragitto, inoltre, avrete la possibilità di visitare i principali ghiacciai presenti nella zona.

Mentre camminate vi consigliamo di non perdervi gli interessanti fenomeni offerti dalla natura e dal paesaggio alpino. Rocce e ghiacciai sono un pezzo di storia antica di questa terra e consentono di osservare i segni lasciati nelle epoche passate.

Ad ogni modo la "Strada dell’Acqua" segue vari sentieri. Informandovi in loco potete scegliere il percorso più adatto a voi, in base alle vostre capacità e all’esperienza che avete di trekking.

 

 

Emanuela Brindisi

 

documentprint mail-to

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close