Itinerari

Mtb tra le montagne olimpiche

immagine generica

Siete degli appassionati di mountain bike? Allora non potete perdervi l’itinerario che vi proponiamo oggi. Le montagne olimpioniche del piemontesi si trasformano in un emozionante palcoscenico estivo per chi ama cimentarsi tra boschi e pendii scoscesi in sella alla propria mountain bike. Nove diverse città della regione si sono unite per la creazione di un parco, Alpi Bike Resort, dedicato agli appassionati della bici. Prali è una di queste località e oggi vediamo che percorso ci propone all’interno del suo territorio.

Prali si trova nella Valle Germanasca al confine del parco regionale francese del Queyras, e fa parte della Comunità Montana Valli Chisone e Germanasca. Da sempre all’avanguardia nella creazione di nuovi percorsi per mtb, dal 2007 sono stati creati all’interno del Bike Park tre spettacolari percorsi che si diramano su sentieri inesplorati e incontaminati.

Rocce, avvallamenti e pendenze ciò che caratterizza questi percorsi che se pur impegnativi consentono ai più di cimentarsi nella discesa.

Il primo percorso è quello più semplice, si parte dallo sbarco della seggiovia Pian Alpet – Bric Rond, è destinato a bambini e bikers principianti, con piccoli salti e pendenze molto lievi. Mentre lo si percorre non si può far a meno di arrivare alla terrazza della Capannina, un belvedere da cui si può assistere alle acrobazie dei praticanti. La lunghezza di questo tratto è di un chilometro.

Se invece volete provare un itinerario più difficile potere seguire un vecchio un percorso che segue un vecchio fuori pista definito "La Nove", il cui tracciato presente tratti discese semplici e veloci ad altri più tecnici, da cui si può assistere a panorami sulla vallata di estrema bellezza e maestosità. Il percorso si snoda su un cinque chilometri e su un dislivello di 800 metri.

Infine per gli esperti di downhill, vi è un tratto anch’esso di 5 chilometri, che sfrutta avvallamenti e pendenze ricavati dalle rocce con salti e paraboliche naturali. Dislivello di 800 metri.

Se poi, stanchi della bike avete ancora energie da vendere potete visitare Prali, con un’escursione all’Altopiano dei Tredici Laghi, o visitare le sue miniere di talco, oggi in disuso, con il progetto "scopriminiera".

 

Emanuela Brindisi

documentprint mail-to

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close