Itinerari

Su e giù tra i Passi lombardi

immagine generica

Se volete scoprire i meravigliosi panorami delle montagne lombarde, accendete la moto e scaldate il motore. Partendo da Clusone scoprirete la Val di Scalve, il passo del Vivione, la Valcamonica, il Passo dell’Aprica, la Valtellina e il Passo di San Marco: insomma, una full immersion di emozionanti tornanti, salite e discese.

Si parte da Clusone in Val Seriana, a 647 metri d’altezza e si prende la Statale 671. Attraversate la bellissima Val di Scalve: arrivati a Dezzo girate a sinistra e percorrete la Statale 294 che vi porta a Schilpario, a 1124 metri di quota.

Superate il paese e proseguite in direzione del Passo del Vivione. E’ una bella strada quella che sale al passo: un po’ stretta certo (ci passa giusto una macchina), ma il panorama è mozzafiato e le curve tortuose la meritano tutta. Parola dei tantissimi motociclisti che la percorrono ogni anno, molti dei quali arrivano addirittura dalla Germania.

In 45 minuti si arriva al Passo del Vivione, a 1828 metri. Vale decisamente la pena fare una sosta: lo spettacolo è favoloso. Davanti a voi vedrete le vette del Cimon della Bagozza, del Pizzo Ezendola e del Pizzo Camino. Potrete ammirare il paesaggio davanti a una tazza di cioccolata presa al rifugio, oppure sgranchirvi le gambe e fare una passeggiata lungo i sentieri che si snodano fra le montagne.

Dal passo del Vivione si scende in Valcamonica. Tenete la strada tortuosa e ben asfaltata, e seguite per Edolo: arrivati in prossimità di Demo, girate a sinistra e prendete la statale 42.

A Edolo prendete la statale 39 che vi porta al Passo dell’Aprica: la strada qui è veloce e molto scorrevole, insomma l’ideale per divertirsi un po’ tra salite e curve di montagna.

Da Aprica si inizia la discesa per la Valtellina: seguite la statale 38, superate Sondrio e raggiungete Morbegno. Finita la discesa è ora di risalire!

Prendete la strada Vecchia Morbegno-Albaredo e poi girate a destra sulla provinciale 1. Direzione: Passo San Marco. Il percorso è davvero meraviglioso: paesaggi spettacolari, strada divertente e appassionante, sarete combattuti tra l’andare piano godendovi il panorama, o accelerare per sentire la moto.

Ventisei chilometri e siete in cima al San Marco: 1991 metri d’altezza, il più alto passo della provincia di Bergamo che collega la Valtellina alla Val Brembana.

Ora comincia il ritorno. Seguite la strada statale 470, e attraversate la Val Brembana: in poco più di un’ora arriverete a Bergamo.

Il percorso si fa comodamente in un giorno, ma i tempi dipendono da voi: le montagne lombarde vi terranno incollati al panorama…vorrete fermarvi il più possibile.

 

Valentina d’Angella

documentprint mail-to

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close