• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Itinerari

Sentiero degli alpini, percorso da vertigini

immagine

È l’itinerario più spettacolare delle Alpi Liguri e, probabilmente, di tutta la Liguria. Il Sentiero degli Alpini si sviluppa intorno alle suggestive pareti dei monti Pietravecchia e Toraggio, in un paesaggio a tratti dolomitico con  rare particolarità botaniche.

 

 

 

Lunghezza: 12 Km
Difficoltà: Escursionisti Esperti 
Dislivello in salita: 432 metri
Sterrato: sì
Tempo di percorrenza: 7 ore
Periodo consigliato: primavera-autunno
Comuni toccati: Castelvittorio, Pigna, Triora
 
 
Il Sentiero degli Alpini include parzialmente la tappa numero 4 dell’Alta Via dei Monti Liguri(Colle Scarassan-Sella d’Agnaira).  Punto di partenza del tragitto, che si sviluppa nell’alta val Nervia, è Colla Melosa (1.541 m), situata ben oltre gli antichi borghi di Pigna e Castelvittorio.
 
L’inizio è comodo: per un chilometro una vecchia strada militare prosegue in direzione del rifugio monte Grai. Poi però, nei pressi di un tornante, la fontana Italo segnala l’inizio del sentiero, assai scosceso nel primo tratto.
 
Si procede a un bivio a sinistra per inoltrarsi poi, giunti a mezza costa, in un folto bosco in cui spicca la presenza di rododendri. Oltre la foresta, la vista si apre sulla tormentata parete del monte Corma e sulle valli che scendono fino al mare. Ha inizio il tratto più intenso del sentiero: con i 2.038 metri del Pietravecchia alle spalle, si procede lungo un tracciato stretto ed esposto.
 
Nei tratti più difficili, alcune corde agevolano il cammino. Oltre una fonte, ecco la suggestiva parete sud del Toraggio (1.973 m). Un via ferrata – riservata agli alpinisti- condurrebbe sulla vetta, mentre il sentiero scende e prosegue attraverso un percorso scavato nella roccia fino alla Gola dell’Incisa (1.680 m), che si raggiunge per una serie di tornanti.
 
A est della gola si snoda il tratto più spettacolare del Sentiero degli Alpini, che si conclude nei pressi dell’Alta Via: qui lo scenario muta radicalmente, il tracciato si sviluppa attraverso praterie quasi fino a raggiungere la cima occidentale del monte Toraggio (facilmente raggiungibile dal passo fonte Draguina, 1.815 m).
 
Siamo al confine con la Francia, immersi in uno scenario di larici secolari e macchie di rododendri. Oltre la Gola dell’Incisa, il tratto dell’Alta Via sale ai 1.910 metri del passo della Valletta, punto in cui può capitare di avvistare una colonia di camosci alpini. Una strada sterrata per il rifugio Grai permette, da qui, di raggiungere la Colla Melosa.
 
Attorno al rifugio Allavena alla Colla Melosa, passa un anello di sci nordico, di 5 km di lunghezza. Custodito tutto l’anno, il rifugio appartiene alla sezione Cai di Bordighera. Colla Melosa e l’Allavena sono a circa un’ora di viaggio dal casello autostradale di Arma di Taggia.
 
Ci vogliono circa sette ore per compiere l’itinerario sopra descritto. Per i suoi tratti esposti, il sentiero non è alla portata di tutti ed è consigliato esclusivamente agli escursionisti esperti.
Può essere interessante una visita al comune di Triora, noto per i processi alle streghe. A Triora restano  interessanti testimonianze e c’è addirittura il Museo della stregoneria.
 
Come arrivare
Il tratto di strada carrozzabile che conduce alla Colla Melosa, punto di partenza e di arrivo dell’itinerario, è piuttosto lungo e tortuoso: occorre risalire la val Nervia lungo la strada che (fra Bordighera e Ventimiglia) conduce oltre Camporosso e Dolceacqua; si procede quindi per Pigna e Castelvittorio e oltre, fino ai 1.127 metri di Colla Langan. Qui, un bivio a sinistra conduce alla Colla Melosa.
Informazioni
Rifugio Allavena (Cai Bordighera) 0184-241155
Comune di Pigna www.comune.pigna.im.it
Alta via dei Monti Liguri www.altaviadeimontiliguri
 
 
 
 
A cura dell’ Agenzia regionale per la promozione turistica "in Liguria"
 
www.turismoinliguria.it
Puoi scaricare la guida completa degli itinerari liguri (in formato pdf) cliccando qui
Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.