News

Sci, 30mila incidenti sulle piste nel 2005

28 dicembre 2005 – Sono stati almeno 30mila gli incidenti sulla neve lo scorso anno. Lo sostiene un recente studio del Simon (il Sistema nazionale di monitoraggio degli Incidenti in montagna). Nel 74 per cento dei casi, a causare gli incidenti  sono le caduta accidentali. Solo nel 12 per cento dei casi, invece, l’evento è imputabile a una collisione fra sciatori.

 
Lo studio mette a fuoco i due gruppi di sportivi piu’ a rischio sulla neve. Fra gli "snowboardisti" i giovani tra 15 e 24 anni. Tra gli sciatori gli adulti dai 45 anni in su.

L’età media dell’infortunato è di 32 anni (54 per cento di sesso maschile), ma si alza a 34 nella pratica dello sci e si abbassa a 24 nello snowboard. Se tra gli amanti della "tavola" che si fanno male il 67 per cento è rappresentato da maschi, nello sci questo dato scende al 52 per cento.

Le condizioni meteo, l’affollamento delle piste, la visibilita’ e la difficolta’ della pista non sembrano avere colpe particolari. Il 70 per cento degli incidenti avviene in condizioni di bel tempo e ben il 96 per cento in condizioni di visibilita’ buona o sufficiente, mentre il 55 per cento  accade su piste di media difficolta’, l’8 per cento su piste difficili.

Se si tiene presente che ogni anno sulle strade italiane si verificano all’incirca 240mila incidenti automobilistici, che la stagione sciistica dura soltanto 4 mesi, e che in Italia molta gente non sa cosa sia un paio di sci, il dato è davvero preoccupante.

Massimiliano Meroni

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close