News

Passare la notte in un igloo, in Italia. Si può.

23 dicembre 2005 – L’ultimo dell’anno si avvicina e voi non avete ancora deciso cosa fare? Niente paura, dal mondo della montagna arriva una proposta irresistibile. Passare la notte in igloo. Immaginate la scena: isolati in mezzo ai monti più sperduti, cielo stellato e voi accoccolati nel sacco a pelo, circondati dalla neve, in una nicchia di ghiaccio.

L’esperienza è per lo meno originale. E se proprio volete esagerare, la scelta tra i vari igloo dell’arco alpino cadrà su Saint Moritz dove, a quota 2.453 metri di altezza, si sale in trenino e l’igloo lo si deve costruire da soli, in 3 ore. L’organizzazione fornisce ai clienti sacchi a pelo termici e materassini isolanti. L’avventura inizia con un drink di benvenuto, offerto insieme a fondute per la cena e uno slittino. Non per altro, se non per permettere agli ospiti di tornare all’albergo il giorno dopo, lungo 4 chilometri di discesa.

La moda degli igloo ha già conquistato tutto l’arco alpino. E dopo le prime esperienze svizzere anche in Italia sono nati i primi villaggi: da Madonna di Campiglio alle Dolomiti altoatesine e friulane gli igloo, e soprattutto le romantiche “igloo suite” , vanno a ruba.

Elisa Lonini

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close