News

Monti Urali, crolla tetto di una piscina: muoiono 10 bambini e 4 donne

5 dicembre 2005 – D’improvviso il tetto della piscina è crollato, uccidendo dieci bambini e quattro donne. E’ drammatico il bilancio della disgrazia avvenuta ieri a Ciusovoi, una città sui Monti Urali, in Russia. I dati sono stati confermati stamattina dalla Procura di Perm (nella foto).

 

permLa sciagura è avvenuta nella piscina "Delfin", un impianto costruito nel ’93 da una fabbrica metallurgica per i propri dipendenti.

 

I bambini travolti dal crollo avevano fra i 4 e i 13 anni, hanno fatto sapere le autorità. Otto persone sono state ricoverate in ospedale. Alcune versano in gravi condizioni. Altre otto sono state estratte illese o con escoriazioni superficiali.

 

Secondo gli esperti, con ongi probabilità il tetto ha ceduto a causa delle nevicate, particolarmente abbondanti in questo periodo, accompagnate da un brusco cambio delle temperature.

 

La Procura di Perm ha escluso in modo categorico che possa trattarsi di un attentato terroristico.

 

Non è la prima volta che in Russia accadono fatti simili. A Mosca nel febbraio 2004 venti persone persero la vita nel crollo del tetto di un affollato centro acquatico. Per quell’incidente il tribunale ha riconosciuto colpevole la società costruttrice, per un difetto di progettazione. 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close