News

Nuovo sciame sismico sull’Etna

31 ottobre 2005 – Torna a tremare la terra in Sicilia. Un nuovo sciame sismico, composto da una ventina di terremoti, la maggior parte dei quali rilevati soltanto dagli strumenti, è stato registrato la notte scorsa sul versante sud dell’ Etna.

 

La scossa più forte, valutata intorno ai 3.9 gradi della scala Richter intorno alla 1 di questa notte. Altri eventi sono stati rilevati prima dell’ alba. Con le tre scosse maggiori di magnitudo 1.6, 2.0, 2.1.

 

L’ epicentro dello sciame sismico è stato localizzato dagli esperti dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia a sei chilometri a nord di Pedara, a una profondità di 5 mila metri. In una zona molto vicina a quella interessata da un altro sciame sismico, che ha avuto un terremoto di massima energia di magnitudo 3,7.

 

La scossa dell’ 1 è stata avvertita in molti paesi pedemontani dell’ Etna e anche a Catania, ma soltanto negli ultimi piani di palazzine alte. Non si registrano danni a cose o persone.

 

I vulcanologi dell’ Ingv sottolineano la natura tettonica delle scosse che, sostengono, non sono da collegare direttamente all’ attività vulcanica dell’ Etna. Ieri, altre scosse di lieve entità sono state registrate dai sismografi in Calabria e nelle Marche.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close