News

Il ministro Alemanno vola in Nepal

26 ottobre 2005 – Non si tratta di una visita ufficiale di Stato. E tantomeno di una missione diplomatica bilaterale. Ma di certo la visita del ministro delle Politiche agricole Gianni Alemanno  è la prima volta di un ministro italiano in Nepal. Si tratta di un’occasione importante per il mondo della ricerca scientifica in alta quota.

 

alemannoFra il 28 ottobre e il 5 novembre, infatti, il ministro (in una foto di repertorio) farà una ricognizione delle iniziative italiane in Himalaya e  Karakorum. La spedizione, organizzata dal Comitato Ev-K2-Cnr, avrà obiettivi scientifici molto concreti.  

 

Innanzitutto la sottoscrizione di un accordo di collaborazione con il Dipartimento di idrologia e meteorologia del Nepal (DHM), con l’International Centre for integrated mountain development (ICIMOD) ed il WWF-Nepal, per la gestione condivisa delle stazioni meteorologiche ad alta quota.

  

In secondo luogo, l’installazione di una stazione per il monitoraggio della nube marrone dell’Asia presso il laboratorio-osservatorio Piramide (nella foto sotto), nell’ambito del progetto Abc promosso dall’Unep (l’agenzia delle Nazioni Unite che si occupa di programmi di protezione ambientale).

 

Quindi toccherà alla cooperazione italiana per lo sviluppo. Con il rinnovo della partnership e la presentazione di un nuovo piano di gestione del Parco Nazionale di Sagarmatha (il parco dell’Everest).

 

Infine, la visita sarà l’occasione per il lancio del progetto di un progetto pluriennale denominato “Vanishing tracks on the roof of the world

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close