News

Torino 2006, la Federazione internazionale sci teme il flop

21 ottobre 2005 – Mancano ancora cento giorni alle Olimpiadi invernali. Ma su Torino 2006 sembrano delinearsi già le nuvole grigie della polemica. La Federazione internazionale di sci, in sostanza, teme che la manifestazione si riveli un flop, e si dice molto preoccupata delle situazione organizzativa dell’evento.

 

logoIn particolare, il presidente della Federazione Gian Franco Kasper, aprendo il Forum Alpinum dello sci oggi a Soelden, alla vigilia della stagione di Coppa del Mondo, dopo le moderata fiducia mostrata poco tempo fa al Forum dello sci nordico al Sestriere, fa un dietrofront clamoroso. Per Kasper i punti dolenti sarebbero la logistica, la prevedibile scarsità del pubblico, il deficit nel bilancio degli organizzatori e il problema del riutilizzo di alcuni impianti.

 

"I bus per il trasporto del pubblico alle gare di Torino 2006 certamente ci saranno – sostiene Kasper -Ma le strade sono molto strette e se dovesse nevicare il  caos garantito. Per questo – ha spiegato – hanno deciso di ridurre il numero delle persone che potrà assistere alle nostre competizioni. In tutto, per le prove di sci alpino, nordico e salto, ci saranno al massimo 80 mila spettatori. Troppo pochi. E si mette a rischio la tradizionale ed indispensabile atmosfera olimpica".  

 

Prevedibile, a breve, una replica degli organizzatori delle Olimpiadi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close