News

Prove tecniche di Olimpiadi: i giapponesi sbarcano in Val d’Aosta

4 ottobre 2005 – Alla Dobbiamo-Cortina, storica granfondo di sci nordico, mancano più di quattro mesi. Ma sportivi e appassionati sono già in fermento.

Sì, perché quest’anno la gara trentina che attraversa l’Alta Pusteria e l’Ampezzano cade giusto giusto una settimana prima delle Olimpiadi Invernali di Torino.

Per gli sportivi, dunque, si tratta di un’occasione unica per verificare la propria forma atletica e agonistica. Anche perché il percorso è molto selettivo. Dalla piana di Dobbiaco alla Valle di Ladro: 42 chilometri che quest’anno potrebbero essere  un test importante per gli atleti che puntano alla 50 chilometri olimpica.

Intanto, in Val d’Aosta, il presidente della Regione Luciano Caveri si accinge a firmare un accordo con il Comitato Olimpico giapponese per l’arrivo della nazionale nipponica nella valle in vista delle Olimpiadi di Torino 2006. Le squadre del "Sol Levante" a Pre’ Saint Didier fino a metà febbraio e affineranno la loro preparazione nel comprensorio di La Thuile.  

nella foto, atleti all’arrivo dell’arrivo 2004

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close