News

Il Nivolet? Senz’auto è meglio

13 settembre 2005 –  Ho riscosso un grande successo di pubblico la terza edizione di "A piedi fra le nuvole", rassegna che si propone di regolamentare il traffico automobilistico al Colle Nivoltet durante le domeniche estive. Oltre alle migliaia di turisti che hanno visitato l’altopiano, la manifestazione un effetto l’ha avuto: sono diminuite dell’86 per cento le auto dirette al colle nei fine settimana di luglio e agosto.

  

nivoletL’iniziativa – promossa dal Parco Nazionale del Gran Paradiso in collaborazione con Provincia di Torino, i comuni di Ceresole Reale e Valsavarenche e Regione Autonoma Valle d’ Aosta – ha portato oltre di 4.400 turisti al Nivolet. Tutti con il servizio navetta del Gruppo torinese trasporti. Dal parcheggio del Serrù sono partite oltre 3000 persone. Oltre mille da Ceresole Reale. E decine da Pont Canavese, Castellamonte e Ivrea. Altre 250 persone hanno usufruito del nuovo servizio Gtt da Torino.

 

A questi si aggiungono i visitatori che hanno accolto l’ invito a raggiungere l’ altopiano del Nivolet (2.420 metri di altitudine) a piedi o in mountain bike, sia dal versante piemontese sia da quello valdostano.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close