News

Alla Val d’Aosta piace il formaggio di Yak

12 settembre 2005 – Lo Yak piace alla Val Dd’Aosta. La Regione autonoma ha deciso di cofinanziare un progetto per la commercializzazione del formaggio ricavato dal latte della femmina di questa sorta di bovino, originario dei territori tibetani.

 

yakL’intervento è stato proposto dal Coordinamento per gli interventi di cooperazione allo sviluppo, che ha organizzato, per mercoledi’ prossimo, una serata di presentazione del progetto che verrà realizzato sull’altopiano tibetano di Qinghai.

 

L’iniziativa è in collaborazione con Trace Foundation, Slow Food Foundation for Biodiversity e l’Associazione Veterinari per la cooperazione allo sviluppo (Avec) di Aosta. "La prima fase del progetto – ha spiegato Adriana Vesin, presidentessa del Comitato ad hoc, istituto dalla Regione – prevede la costruzione di una struttura di stagionatura del formaggio finalizzata al mantenimento delle condizioni di temperatura e umidità adatte alla maturazione del prodotto caseario, in una zona con condizioni climatiche particolarmente rigide”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close