• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Senza categoria

Non solo porcini a Borgotaro

10 agosto 2005 – Nei boschi situati lungo la dorsale appenninica e ricadenti nei Comuni di Albareto, Borgotaro e Pontremoli, provincia di La Spezia, la raccolta dei funghi è una consuetudine che si tramanda da molti secoli. Sono proprio queste zone infatti che, a partire dal 1934, sono indicate nelle raccolte di usi e consuetudini vigenti in provincia di Parma (edite dalla locale Camera di Commercio Industria e Agricoltura), come aree ove si produce il "Fungo di Borgotaro".

Quest’anno, dopo un buon inizio dovuto alle piogge di qualche settimana fa, attualmente la situazione crescita funghi è irrilevante un po’ in tutte le zone del comprensorio. Tutto sommato, secondo gli anziani del posto, è un bene perché quando nascono sotto il solleone non nascono poi al momento giusto, cioè da metà settembre in poi. Quando tutti i boschi del comprensorio sono letteralmente presi d’assalto dai "fungiat" provenienti da quasi tutta Italia.

Non mancano comunque le attrazioni estive che ogni paese della vallata organizza per i propri turisti. Sono stati presentati i calendari delle due manifestazioni fungine più importanti della vallata (e forse di tutta Italia, visto che siamo in zona IGP). Si trovano nei due siti web www.sagradelfungodiborgotaro.it e www.fieradialbareto.it

Anche il caratteristico abitato di Bedonia si prepara alle feste di paese. Giovedì 11 agosto alle 21.30 vi sarà una serata di ballo liscio “come una volta

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.