News

Il Pamir “legato” a Cordadoppia

2 agosto 2005 – Si chiama Cordadoppia ed è un’associazione con sede in Val Vomano di Penna Sant’Andrea (Teramo). Per l’estate 2005 ha organizzato una spedizione alpinistica con l’intento di esplorare e salire alcune vette del Pamir nord orientale (Kyrgyzstan). In particolare il "Pik Lenin" di 7.134 mt che si trova nella catena Zaalaysky.

La via di salita è classificata 5A nella scala Cis russa. E corrisponde grossomodo nella scala europea a TD/ED- (molto difficile). Si tratta di una via molto lunga, piuttosto impegnativa per la quota e il pericolo di slavine. A questo si aggiunga la mutevolezza delle condizioni meteo, con temperature molto basse e l’immancabile presenza di forti venti soprattutto in cresta.

Il team di cordadoppia, composto da  Carlo e Tommaso Zuccarini, e Alfiero Calvarese ci scrive dai 3800 mt di Lukovaya Glade, dove è stato installato il campo base:

"Cari amici di Cordadoppia, l’avventura è iniziata. Dopo essere arrivati a Tashkent, siamo partiti alla volta di Osh e in seguito, con un avventuroso trasferimento su un camion 4×4 tipo Magirus, dopo 8 ore di viaggio abbiamo raggiunto Achic-Tash. Vi scriviamo in tempo reale dal campo base di Lukovaya Glade, a 3.800 metri di quota."

"Domani mattina ci preparemo per acclimatarci e per iniziare a prendere confidenza con questa splendida montagna. Il tempo è davvero bello, il cielo è stellato, non si vedono nuvole e la temperatura dell’aria è decisamente fresca".

"Sarà nostra premura tenervi aggiornati con news e foto, per il momento desideriamo ringraziare tutti gli sponsor e gli enti patrocinanti (tra cui il comitato Ev-K2-Cnr) che ci hanno permesso di organizzare nel migliore dei modi questa spedizione".

Il diario on-line della spedizione: www.pamir2005.cordadoppia.com

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close