Cronaca

Bergamo: fungaiolo colto da malore, cagnolino chiama i soccorsi

immagine

BERGAMO — E’ stato il suo cagnolino, un meticcio di nome Reni, a richiamare un’escursionista che passava da quelle parti e a guidarlo verso il padrone, vittima di un incidente in montagna.

E’ accaduto nei boschi di Plagne, al confine tra il territorio bergamasco di Rogno e il Bresciano. Un 73enne di Rogno, Luigi Molinari, è morto forse a causa di un infarto mentre cercava funghi. Al momento della disgrazia era in compagnia del suo cane che, visto il padrone a terra immobile, ha cominciato ad abbaiare, attirando l’attenzione di un passante.
 
«Verso le 10 ho visto il cagnolino che mi è venuto incontro tre o quattro volte tornando poi verso il bosco. Ho capito che poteva essere successo qualcosa e l’ho seguito: sul sentiero ho visto il cappellino e poi il corpo a terra», racconta il soccorritore.
 
Purtroppo al suo arrivo, Molinari era già morto e ogni soccorso si è rivelato inutile. La vittima era uscita molto presto per andare a cercar funghi insieme al fedele cane Reni (nella foto di L’Eco di Bergamo). Dalla casa, in località Monti di Rogno, dove insieme alla moglie era solito trascorrere i mesi estivi, munito di bastone e torcia elettrica.
 
Attraverso i sentieri era salito fino alla località Plagne, quando all’improvviso è stato colto da un malore, forse un infarto.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close