News

30 anni dopo i Cinesi di nuovo sull’Everest con la tecnologia italiana

19-05-2005 – Ha preso il via questa settimana una spedizione Cinese che, accanto allo scopo celebrativo, si propone di effettuare una ri-misurazione dell’altezza del monte Everest.

Il primo gruppo di scalatori, comunica Zhang Yuanjiang, capo della spedizione, ha lasciato il campo base la scorsa settimana ed è ora al campo a 6.500 mt. Campo che ci si propone di lasciare martedì, raggiungendo la vetta domenica, dopo aver trascorso qualche giorno all’ultimo campo a quota 8.300 mt. Il secondo gruppo sarà invece in cima il giorno dopo.

L’ascensione della montagna era in un primo tempo fissata per il 5 maggio ma si è dovuta rimandare, a causa delle avverse condizioni meteorologiche. Condizioni che, affermano gli esperti dell’Himalaya, sono molto rare in questo periodo dell’anno.

L’ultima misurazione della montagna ad opera dei Cinesi, era stata effettuata nel 1975 quando, una spedizione in stile militare, aveva utilizzato i soldati per portare i rifornimenti fino al valico nord e per allestire i campi via via che veniva attrezzata la via di salita. In quell’occasione la spedizione portò sul “tetto del mondo

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close