News

Takunda: solidarietà e spettacolo

10-05-2005 – Il "Premio Takunda vincere con la
solidarietà"
istituito e promosso nel 2004 dal CESVI,
è un riconoscimento alle iniziative di solidarietà
internazionale che nel corso dell’anno si sono distinte per
l’innovatività e l’utilità sociale.

Ieri
sera, al teatro Donizetti di Bergamo, una serata di gala per premiare i
progetti finalisti.

La serata è stata condotta da
Cristina Parodi
con la partecipazione di molti artisti provenienti dal mondo dello
spettacolo
quali Margherita
Antonelli, Claudio Bisio, Lella Costa, Cristina Donà, Sergio
Sgrilli, Mario Venuti, Milena Vukotic:
un cocktail di
varietà e cooperazione per cercare di sensibilizzare l’opinione
pubblica su una forma di solidarietà internazionale non
assistenziale, che premia il protagonismo delle popolazioni
beneficiarie che vivono in condizioni di povertà e di
sottosviluppo.

Tra la giuria d’onore, Agostino Da
Polenza
, Presidente del Comitato Ev-K2-Cnr.

Ecco i
progetti premiati delle varie categorie:

Categoria
"Progetto"

Terra
Madre – Incontro mondiale delle Comunità del Cibo.

L’iniziativa ideata e perseguita da Slow Food nel novembre 2004, ha
riunito in Italia 5.000 tra piccoli contadini, pescatori e allevatori
provenienti da tutto il mondo, che hanno scambiato opinioni, messo in
comune esperienze e aperto nuove prospettive nei Laboratori della
Terra. L’iniziativa sarà ripetuta nel novembre 2006.

Ha premiato: Lella Costa
Categoria
"Protagonista sul campo"

Pino Pellegrino e Flavia Bolis
La coppia ha realizzato con il padri Saveriani nel 2002 un Laboratorio
Farmaceutico a Gasura, un villaggio nel Nord del Burundi. Obiettivo del
progetto: dotare una zona abbandonata di opportunità di salute
attraverso anche la realizzazione ex novo di numerose strutture come un
dispensario con piccola ospedalizzazione e un centro di prevenzione e
consultazione materno-infantile. Il sostegno economico alla
realizzazione del centro è stato fornito da Manos Unidas, una
ONG spagnola e dai missionari Saveriani. Gasura è oggi un centro
sanitario il cui funzionamento è affidato a personale laico,
sotto l’egida della diocesi di Muyinga e il sostegno dei missionari
saveriani.

Ha premiato: Sergio Sgrilli

Categoria "Testimonial"



Leonardo Nascimento de Araujo
Presidente dell’Associazione Gol de Letra Italia, fondata nel 2002.
Obiettivo dell’Associazione: contribuire al miglioramento della
qualità della vita dei bambini e degli adolescenti brasiliani
con poche opportunità, permettendo loro di sviluppare le proprie
capacità e preparandoli concretamente all’inserimento nel mondo
del lavoro. Il progetto pedagogico lavora su un concetto cardine,
l’autostima, offrendo una formazione capace di restituire
dignità ai bambini e fiducia nella possibilità di
trasformare la loro realtà.

Ha premiato: il “Trio Medusa

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close