News

La Merkel favorevole al tunnel del Brennero

immagine

BOLZANO — Il cancelliere tedesco Angela Merkel, in vacanza sulle Dolomiti, si è detto favorevole al tunnel ferroviario del Brennero.

A poco più di un mese dal primo colpo di piccone, sferrato tra le polemiche, la Merkel si schiera a favore della mastodontica opera da 4,5 miliardi di euro. E lo fa da un luogo, e con una
compagnia, del tutto speciali: un sentiero delle Dolomiti, su cui la Cancelliera in vacanza si è inerpicata con l’amico eurodeputato Reinhold Messner.
 
«Ha riconosciuto che si tratta di un’arteria necessaria, per tutta Europa. E ha promesso che parlerà con il ministro dei Trasporti», racconta un testimone d’eccezione, il presidente della Provincia autonoma di Bolzano Luis Durnwalder (Svp).
 
A maggio il ministro dei Trasporti Tiefensee aveva garantito a Durnwalder l’appoggio tedesco — senza promesse economiche. I costi dell’opera per ora sono a carico dell’Ue (20 per cento), dell’Italia e dell’Austria (40 per cento a testa).  
 
Servirebbero ulteriori finanziamenti dall’Unione Europea, perchè per ora le casse dei Paesi interessati piangono.
 
Certo è che il progetto prevede una porta di ingresso al tunnel a Innsbruck e una a Fortezza, sul versante italiano. La galleria sarà lunga 55 chilometri, con due tunnel a binario semplice. Consentirà di portare i tempi di percorrenza da Innsbruck a Bolzano a una sola ora. L’inizio dei lavori è previsto per il 2008. La tratta dovrà essere terminata entro il 2016. Forse…

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close