News

Fulmini e temporali: alcuni consigli utili

immagine

SANREMO, Imperia — Lontano da oggetti metallici, ringhiere e recinzioni, alberi isolati e linee elettriche. Considerate le forti perturbazioni di questi giorni e le numerose vittime causate dai fulmini, Carlo Boeri, perito elettronico e caposquadra della Protezione Civile di Sanremo propone alcuni consigli utili da mettere in pratica nel caso ci si dovesse trovare nel bel mezzo di un temporale. In montagna, in campagna e al mare.

"Il temporale si comporta come un circuito elettrico e il fulmine sprigiona migliaia di volt in una frazione di secondo" – spiega Carlo Boeri. "Se colpisce una persona al capo, muore all’istante. Se invece la colpisce in atre parti del corpo può provocare un arresto cardiaco, ustioni e fratture" – continua il caposquadra della Protezione Civile. Per questo è necessario prendere le giuste precauzioni per evitare di trovarsi in situazioni pericolose.
 
Se ci si trova in montagna o in campagna, è importante liberarsi di tutte le attrezzature: picozze, ramponi e oggetti metallici. E anche delle mountain-bike. Bisogna allontanarsi dalle cime, da strade ferrate, linee elettriche e funivie. Inoltre, è importante non rifugiarsi sotto gli alberi o pareti rocciose, ma è preferibile scegliere rifugi, baite o un’automobile.
 
L’acqua, inoltre, è la meta preferita dai fulmini. Se ci si trova al mare, è necessario uscire subito dall’acqua, non fermarsi su scogli o superfici esposte e allontanarsi dalla spiaggia.
 
Greta Consoli 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close