News

Lupo inseguito in auto in Alto Adige. Impareremo mai come comportarci?

Sta diventando virale sul web il video dell‘ennesimo inseguimento in auto ai danni di un esemplare di lupo, avvenuto nei giorni scorsi in Trentino Alto Adige. Video diffuso in prima battuta dalla pagina Facebook “Canis lupus italicus – Lupo appenninico”, per invitare ancora una volta a una riflessione collettiva sui comportamenti da tenere ed evitare in simili circostanze, non soltanto per l’incolumità degli animali ma anche degli automobilisti stessi.

“Il video mostra un automobilista che rincorre un lupo lungo una strada innevata – si legge nel post a corredo del video – . L’animale cerca una difficile via di fuga dalla carreggiata, chiusa ai lati da cumuli di neve e guard rail. Ribadiamo che simili comportamenti, oltre a mettere in pericolo l’incolumità degli animali selvatici e di altri potenziali automobilisti, rappresentano un comportamento eticamente scorretto, nonché un reato (disturbo alla fauna selvatica, nel caso del lupo poi ‘particolarmente protetta’ da leggi nazionali e direttive europee). In caso di incontro con animali selvatici lungo la strada occorre rallentare o fermarsi, lasciando vie di fuga e tranquillità agli animali, e segnalando (con le quattro frecce) la situazione di potenziale pericolo ad eventuali automobilisti che sopraggiungessero”.

“Un video sui social non vale la vita o il disturbo di un animale selvatico – aggiunge Marco Antonelli, guida ambientale escursionistica, gestore della pagina di divulgazione sui grandi predatori – . Lo stress procurato da simili episodi può danneggiare l’animale ben oltre quello che possiamo immaginare, con rischi non solo immediati per la sua incolumità, ma anche danni a lungo termine per dispendi energetici gravosi, soprattutto in periodi delicati come quelli invernali con forte innevamento.”

Augurandoci che ripetere tali nozioni consenta di limitare se non annullare il verificarsi di simili episodi, vi invitiamo a rivedere insieme a noi i consigli sui comportamenti da tenere in caso di incontro con un lupo.
Tags

Articoli correlati

13 Commenti

  1. Non è l’unico evento del genere, il fratello di Ghedina era stato condannato per lo stesso fatto.

    Difficile purtroppo invertire le parti, il Lupo troppo intelligente per comportarsi come dei montanari ignoranti.

    Più che denuncia, bisognerebbe divulgare nome e indirizzo dell’automobilista, così magari ci pensa qualcuno a farlo correre..

  2. Importante che il salto del guard rail con muretto di neve sia riuscito..poi l’nterpretazione del filmatino di 20 secondi puo’essere stiracchiata nel senso di atteggiamenti precostituiti..non c’è un audio che contenga frasi di compiacimento dell’autista ..Se esistesse pure l’incapacita’ di gestire una situazione mai sperimentata? Se si va a consultare un sito..si va a sbattere!
    Si potrebbe commentare fornendo il consiglio :SE VI CAPITA UN INCONTRO SIMILE FERMATEVI e accendete i lampeggianti di emergenza..sempre che ci sia spazio dietro di voi e non una curva secca magari con ghiaccio Meglio non nuocere ma neppure sopportare incidenti .I numerosi consigli sembrano riguardare più gli incontri nel corso di escursione che su strada asfaltata.Meglio tenerseli stampati in tasca o sullo schemo di un telefonino e alla bisogna cominciare a rileggerli lentamente con calma…o impararli a memoria ( gia’ appesantita da centinaia di consigli da tenere a mente??)

      1. Ecco un troglodita uscito dalla caverna per natale; comunque se ti vedo io, ti denuncio e te lo garantisco sono uccelli paduli amari per un reato del genere

  3. Mio nonno diceva: “La madre dell’imbecillità è sempre incinta, ma a getto continuo”.
    Penso che i lupi siano animali molto intelligenti e abbiano un bellissimo equilibrio fra la loro individualità e la loro socialità.
    L’uomo non lo ha.
    Magari anche loro impareranno e insegneranno ai loro piccoli a inseguire gli uomini, facendoli fuggire spaventati.
    Sarebbe per i piccoli un bel gioco istruttivo, mentre per l’uomo è una affermazione di imbecille superiorità.
    Loro però sanno che uccidere l’uomo è sbagliato, ma è anche sbagliato uccidere i propri simili.
    Magari si accorderanno con gli orsi, le linci, i tassi (c’era Bruno detto Camos) e allora l’uomo dovrà stare molto attento. 🙂

  4. Mi sembra che da un fimatino si traggano illazioni oltre misura e sia solo un pretesto per ulteriori schieramenti e pregiudizi come se non ne avessimo abbastanza. Altro disiscorso e’ un filmato precedente con commento sonoro di voci che manifestano intenzioni persecutoriee di scherno per l’animale. Altro discorso pure riguardo cani abbandonati ed inselvatichiti…in periferie urbane o parchi naturali…inquesti casi occorre intervento di agenti della Forestale.

    1. albert sono balle, se dovessimo pubblicare tutti gli incidenti che avvengono con i cani, non la finiremmo più.
      I lupi vanno protetti, gli ibridi tutelati.
      Stefano possiamo trovare il nodo di sentirci, anzi dimmi dove ti trovo?

  5. “Valdobbiadene, cerva sfonda la vetrata e irrompe in municipio..”.NOTIZIA RECENTE E SI E’ TRASMESSO FILMATO IN TELEGIORNALE REGIONALE. INTERVENUTA LA FORESTALE,’STATA SEDATA E POI LIBERATA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close