CronacaNews

Iran. Valanga travolge e uccide 12 alpinisti sui Monti Alborz

Dodici alpinisti hanno perso la vita travolti da valanghe distaccatesi sui Monti Alborz, a nord di Tehran, capitale dell’Iran. Almeno due le slavine staccatesi a seguito delle ingenti nevicate della scorsa settimana, come riportato in un comunicato dalla Iranian Red Crescent Society (IRCS).

Il dramma si sarebbe verificato nel giorno di Natale. Le prime 2 vittime sono state recuperate nella stessa giornata di venerdì. Ulteriori 8 nella giornata di sabato. Il maltempo ha costretto poi a una interruzione delle ricerche nella notte di sabato. Nella giornata di domenica, con la ripresa delle operazioni in quota, il bilancio è salito a 12. 

Almeno 100 gli sciatori, impegnati sulle nevi degli ski resort dell’area, recuperati dai soccorsi. Molteplici le chiamate dei familiari in apprensione per i propri cari giunte da venerdì. Le ricerche dei dispersi, che hanno visto coinvolti elicotteri e squadre di terra, si sono concluse ufficialmente domenica.

Molti degli infortunati sono stati recuperati in gravi condizioni. Una delle 12 vittime sarebbe deceduta una volta giunta in ospedale.

Il servizio meteo nazionale aveva diramato allerta per forti nevicate e vento, invitando a prestare attenzione in quota. Il blizzard, termine che identifica il vento polare, utilizzato per estensione per indicare la tempeste di neve con raffiche di vento molto forti, è un fenomeno frequente sulle montagne di Tehran in inverno. Negli scorsi anni sono stati numerosi gli alpinisti e sciatori a perdere la vita in condizioni similari.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close