Mostre e convegni

“Two calls for Vajont”. L’arte contemporanea al servizio della memoria

L’Associazione Culturale ETRARTE e il laboratorio d’arti visive in ambiente Dolomiti Contemporanee inaugurano nel mese di dicembre una mostra on-line che presenterà al pubblico i progetti vincitori del concorso artistico internazionale “Two Calls for Vajont”.

Una importante iniziativa avviata nel 2014 con l’obiettivo di realizzare una piattaforma di riflessione nel cuore del Vajont. Concorso supportato da un finanziamento della regione Friuli Venezia Giulia ai sensi della l. r. 8 luglio 2019, n. 10, “Giornata in ricordo della tragedia del Vajont e del riconoscimento memoria del Vajont, manifestazione di interesse per l’anno 2020″.

Per scoprire le opere vincitrici basta cliccare sulla pagina “Restart” del sito www.twocalls.net.

Two calls for Vajont

Il concorso ha alle sue spalle una storia articolata, come si legge sul sito di Dolomiti Contemporanee. Già a settembre 2012, raccogliendo una proposta dell’amministrazione comunale di allora, Dolomiti Contemporanee era “giunta nel Vajont, riaprendo le ex scuole elementari della frazione di Casso. Chiuse dal 1963 e in seguito restaurate, facendone il nuovo spazio di Casso, ovvero un centro per la cultura contemporanea della montagna e del paesaggio, che da allora opera attraverso le arti visive e una visione trasformativa, rinnovativa e proiettiva del territorio”.

“Two calls si presentò da subito come un’iniziativa atipica, rispetto alla modalità abituale dei concorsi standard –  si legge ancora – . Non si trattava tanto o soprattutto di realizzare due opere d’arte contemporanea, sulla diga e sulla parete meridionale dello spazio di Casso. La finalità era piuttosto quella – e ciò fu dichiarato esplicitamente sin dall’inizio – di attrezzare una piattaforma di riflessione articolata e condivisa, nel cuore del Vajont, incentrata sui concetti di rigenerazione e slancio, aperta al mondo e non solo alle aree colpite il 9 ottobre del 1963″.

Dal 2014, il concorso ha visto l’attivazione di una vasta rete di sostegno all’iniziativa, che è stata avviata in collaborazione con Enel, e patrocinata da numerose istituzioni, amministrazioni pubbliche ed enti (Ministero dell’Ambiente, Fondazione Dolomiti Unesco, Regione FVG, Regione Veneto, provincia di Pordenone, provincia di Belluno, Fondazione Vajont, comuni di Erto e Casso, Claut, Cimolais, Vajont, Longarone, Belluno, Consorzio Bim Piave, Ordine nazionale architetti paesaggisti e conservatori), nonché da alcuni partner culturali rilevanti (Mart Rovereto, Fondazione Merz Torino, Ccc Strozzina Firenze, Institut Francais, Pianoproject, Fondazione Bevilacqua La Masa).

I vincitori

Nel 2015, la giuria del concorso ne ha decretato i vincitori, selezionando in prima battuta 75 progetti finalisti (48 per a call for a line; 27 per a call for a wall) tra 180 proposte pervenute.

Le opere vincitrici sono risultate:

  • 90°cw”, di Andrea Nacciarriti (sezione “a call for a line”).
  • “Remrite-rewrite”, di Dimitri Giannina (sezione “a call for a wall”).

Vincitore del premio speciale dc-acqua dolomia-line: “Tra le linee”di Mahatsanga Le Dantec / Micol Grazioli.

Vincitori a pari merito del premio speciale dc-acqua dolomia-wall: “Riflessione estatica” di Daniela Di Maro, e “Ritratti” di Monica Biancardi.

Uno sguardo al 2021

Nel 2021 – sempre grazie alla collaborazione di Etrarte e al supporto della Regione FVG – verranno organizzati tre incontri pubblici per coinvolgere le comunità locali in un processo partecipato, con lo scopo di spiegare come il Concorso tratti il tema della Memoria attraverso la cultura costruttiva e la qualità della ricerca artistica. Da maggio a novembre 2021, il progetto parteciperà a un’importante Rassegna Internazionale incentrata su Resilienza e sostenibilità, valore dell’arte pubblica nell’ambito della rigenerazione territoriale. L’iniziativa prevede inoltre la realizzazione dei progetti esecutivi delle due opere vincitrici.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close