Arrampicata

Adam Ondra su “Beginning”, 9a di Arco liberato da Ghisolfi post lockdown

Nell’84esimo episodio della serie “Road to Tokyo”, Adam Ondra si cimenta su una via che ha visto come protagonista, subito dopo la fine del lockdown, un altro campione del mondo dell’arrampicata: Stefano Ghisolfi. La via in questione è “Beginning”, 9a/+ che corre lungo la falesia dell’Eremo di San Paolo, vicino Arco (TN). “Già che un paio di settimane fa ero ad Arco non ho potuto resistere a provarla”, racconta Adam.

Beginning, come sottolinea Ondra, è un collegamento tra due vie gradate 8c+, Zauberfee e St.Anger. In un primo giro di perlustrazione Adam ha “identificato un incastro di ginocchio che potrebbe aiutarmi a chiudere la via più velocemente”. Scopriamo insieme come sia andato il tentativo.

Successo al primo colpo. Merito dell’incastro di ginocchio!

La prima parte della via, che corrisponde a St. Anger, sembra non creare alcun problema ad Adam, che sale spedito senza incertezze. Superata la prima sezione di Beginning, si affronta il traverso verso sinistra che consente poi di proseguire lungo Zauberfee.

“Sei movimenti del tutto nuovi”, e piuttosto duri. E’ qui che decide di inserire un incastro di ginocchio per riposare un po’ le braccia. Un bel gioco contro la gravità terrestre. Per Adam una grande comodità. Un momento di pausa che è in grado di far durare oltre il minuto. “Unico problema è uscirne”. 

La seconda parte della via necessita di grande determinazione. Bisogna essere ben carichi. La mente vorrebbe trovare sulla roccia un appiglio che consenta di avere un attimo di pausa, ma alla fine la soluzione migliore è affrontare tutto d’un fiato. “Probabilmente senza l’incastro di ginocchio avrei dovuto fare più tentativi prima di riuscirci”. 

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close