Film

Su Focus TV la storia del traforo del Monte Bianco

Giovedì 16 luglio il Monte Bianco sarà protagonista in prima serata su Focus TV, canale 35 del digitale terrestre. In occasione del 55esimo anniversario della inaugurazione del traforo che dal 1965 collega Italia e Francia, verrà trasmesso in prima visione assoluta il documentario “L’ingegnere del Monte Bianco” (52′, 2019). Pellicola a firma dei registi Diego Nicotra e Andrea Bertero che ricostruisce la leggendaria figura di Dino Lora Totino (1900-1980) e i due progetti ingegneristici cui dedicò la vita: la funivia e il traforo del Bianco.

La figura visionaria di Dino Lora Totino

All’imprenditore biellese Lora Totino va il merito, come raccontato attraverso le numerose interviste di cui si compone il documentario, di aver unito competenza, lungimiranza e umanità. Come si legge nella descrizione del film sul sito filmitalia.org dell’Istituto Luce Cinecittà, l’ingegnere “decise di seguire le proprie idee visionarie pianificando e realizzando lo sviluppo turistico ed infrastrutturale in una zona di confine, la valle di Courmayeur, che custodiva una delle meraviglie d’Europa: Il Monte Bianco”.

Si circondò di uomini straordinari, insieme ai quali realizzò negli anni Trenta il complesso delle funivie del Monte Bianco, sul lato italiano e lato francese. Una struttura ancora oggi amata dai turisti, in quanto mezzo per avvicinarsi alla cima della vetta più alta delle Alpi. In particolare nel tratto funiviario denominato “Liaison”, che consente di godere del panorama della Valle Blanche. Successivamente l’ingegnere intraprese gli scavi di quello che poi sarebbe diventato il traforo del Monte Bianco.

I lavori iniziarono nel 1959, nel mese di gennaio sul lato italiano, a maggio sul francese. Affrontando non poche difficoltà, i minatori a lavoro sui due versanti si incontrarono il 14 agosto 1962. L’inaugurazione ufficiale avvenne il 16 luglio 1965 alla presenza dei Capi di Stato d’Italia e di Francia, Giuseppe Saragat e Charles De Gaulle. La prima vettura entrò in galleria alle ore 6 del 19 luglio.

La pellicola è stata realizzata in occasione del Cinquantenario del’apertura al pubblico del traforo e della inaugurazione della nuova funivia. “Per capire meglio la storia di questo importante traforo, oltre alla lettura di diversi volumi del settore ci siamo avvalsi di molte interviste – raccontano i produttori della H. AL. Productions  – . In primis la figlia dell’ingegnere Adriana Lora Tortino e in secondo luogo di coloro che hanno lavorato all’impresa. Anche al compianto Ing. Meschini, scomparso poco dopo la realizzazione dell’intervista, a cui dedichiamo il documentario. Infine ci siamo avvalsi dell’aiuto e del supporto tecnico di coloro che hanno contribuito a realizzare le opere attuali della funivia Skyway del Monte Bianco. Ad inframmezzare il tutto anche importanti video d’epoca dell’istituto Luce”.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close