Arrampicata

Margo Hayes e Page Claassen, due prime ripetizioni femminili del 9a “Kryptonite”

Nelle scorse settimane le statunitensi Margo Hayes e Paige Claassen sono riuscite nell’impresa di realizzare le prime due ascensioni femminili della via “Kryptonite”, 9a liberato da Tommy Caldwell nel 1999 nell’area di Fortress of Solitude, nel Colorado occidentale. Un ottimo ritorno su roccia post lockdown, che mostra ancora una volta quanto i climber abbiano saputo investire in allenamenti proficui le lunghe settimane di quarantena. A realizzare la prima ripetizione femminile è stata nello specifico la Hayes, seguita dalla Claassen.

“È stato un privilegio scalare questa via qualche settimana fa. Ringrazio Tommy Caldwell per la lista infinita e diversificata di contributi che ha apportato al nostro sport. Mi congratulo anche con la mia amica Paige Claassen per la sua ascensione!”, ha dichiarato Margo Hayes sui social.

“Kryptonite” rappresenta effettivamente un notevole contributo, come ben definito dalla statunitense classe 1998, da parte di Caldwell al mondo dell’arrampicata. Nel 1999 rappresentò di fatto il primo 9a liberato negli Stati Uniti. Una via ancora oggi considerata tra le più impegnative degli USA.

La prima ripetizione risale al 2001 ad opera di Yuji Hirayama. Non sono poi molti i nomi, tutti al maschile, di coloro che in seguito siano riusciti a completarla. Nel 2003 è stata la volta di Adam Stack, seguito nel 2008 da Dave Graham, nel 2010 da Jonathan Siegrist, nel 2015 da Daniel Woods e nel 2017 da Said Belhaj, unico non americano dopo Hirayama.

Non stupisce che siano riuscite nell’impresa due campionesse dell’arrampicata sportiva statunitense. Margo Hayes conquistava il suo primo 9a a soli 18 anni, con la prima salita femminile di “Bad Girls Club” a Rifle, Colorado. Attualmente vanta nel suo palmares tre vie gradate 9a+: “La Rambla” a Siurana, “Biographie” a Céüse e “Papichulo” a Oliana. Da evidenziare che la salita di “La Rambla” le ha consentito di guadagnare il titolo di prima donna a salire un 9a+.

Page Claassen non è da meno. Il suo primo 9a risale al 2018. Una prima ripetizione di “Algorithm”, considerata la via più difficile dell’Idaho. Seguito lo scorso ottobre da un nuovo 9a, “Shadowboxing”, nel canyon di Rifle, in Colorado.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close